MARCEL WANDERS

Marcel Wanders (Boxtel, 1963) si è laureato con lode alla Hogeschool voor de Kunsten (ArtEZ Institute of the Arts) ad Arnhem nel 1988. Nel 1995 ha aperto il suo studio nel centro pulsante della capitale olandese, Amsterdam ed ha velocemente guadagnato fama mondiale con la sua iconica Knotted Chair, che unisce materiali di alta tecnologia a metodi di produzione "low tech".

Oggi il vigoroso studio di Marcel vanta circa 50 specialisti internazionali di design e lui è un prolifico designer di prodotti e di interni, nonché direttore artistico presente ovunque con oltre 1700 progetti a suo nome per clienti privati e marche leader.

Considerato da molti come un'anomalia nel mondo del design, la missione di Marcel è di "creare un ambiente di amore, vivere con passione e realizzare i nostri sogni più emozionanti." Il suo lavoro eccita, provoca e polarizza, ma non manca mai di stupire per la sua ingenuità, audacia e la sua ricerca unica volta a elevare lo spirito umano e intrattenere. Con questi precedenti non stupisce che il New York Times abbia soprannominato Marcel la "Lady Gaga del Design", o che Business Week l'abbia selezionato come uno dei "25 leader del cambiamento" in Europa. Nel 2006 Elle Décoration ha insignito Marcel del titolo prestigioso di "Designer dell'Anno". Tra gli altri premi ci sono il premio collaborativo di design moderno Collab del Museum of Art di Filadelfia e il Design Excellence Award per l'importante collaborazione di Marcel nel campo del design nel 2009.

Nei suoi progetti Marcel affianca spesso materiali e tecniche innovativi a riferimenti a stili ad archetipi conosciuti, in modo che gli utenti possano facilmente relazionarsi con i pezzi, goderne per un lungo tempo e nello stesso tempo creare ambienti sostenibili.

La principale preoccupazione di Marcel è di riportare il tocco umano al design, dando così vita a quella che lui chiama "la new age" del design, nella quale il designer, l'artigiano e l'utente vengono riuniti. In questo processo Marcel sfida il dogma del design e preferisce, invece, concentrarsi su soluzioni olistiche piuttosto che tecnocratiche. Nell'universo di Marcel la freddezza dell'industrialismo viene rimpiazzata dalla poesia, dalla fantasia e dal fascino romanzo di età differenti, ai quali viene intensamente data vita nel momento presente.

PRODOTTI