WE DON’T NEED NO DESIGN CONTROL
10 Corso Como
Milano, 04 / 2015

Due installazioni in cui il protagonista sarà il pubblico, chiamato ad interagire con la storia del design nel concept-store più eclettico di Milano. Un’ironica foresta di Cactus inviterà i visitatori a nascondersi e perdersi per riscoprire l'anima ludica di ciascuno di noi; quella stessa anima che si ritrova nella seconda installazione in cui si potrà distruggere e ricostruire Babylonia (1973) disegnata dai folli e visionari Studio 65.

Il titolo sottolinea la voglia di ribellarsi come nella canzone Another Brick in the Wall dei Pink Floyd; Gufram invita ad abbandonare il feticismo degli oggetti, la costrizione borghese del culto ossessivo nei confronti dei pezzi di design trasformando tutto in  gioco romantico di pura poesia.

 Line-up: BABYLONIA, CACTUS